Ultima modifica: 17 ottobre 2016

Storia e territorio

L’Istituto comprensivo completo “G. Adamoli” di Besozzo è stato istituito nel 1998, con decreto del provveditore agli Studi di Varese, a seguito della concertazione tra gli enti locali (comune di Besozzo, Brebbia, Malgesso), la dirigenza della scuola secondaria di 1° grado (ex scuola media di Besozzo) e la direzione del circolo didattico di Besozzo, con l’intento di assicurare agli alunni dell’ambito territoriale dei tre comuni una continuità educativa e formativa storicamente consolidata e un percorso scolastico che coprisse buona parte dell’arco dell’istruzione obbligatoria.

Ambito territoriale dell'istituto comprensivo "G. Adamoli"

Infatti, l’istituto comprende i tre ordini della scuola dell’obbligo: scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado ed è formato da 8 plessi:

  • Scuola dell’infanzia (Besozzo inferiore);
  • Scuola primaria “G. Mazzini” (Besozzo superiore);
  • Scuola primaria “G. Pascoli” (Besozzo inferiore);
  • Scuola primaria “M. Quaglia” (Bogno di Besozzo);
  • Scuola primaria “Caduti per la Patria” (Brebbia);
  • Scuola primaria “A. Manzoni” (Malgesso);
  • Scuola secondaria di 1° grado “G. Adamoli” (Besozzo superiore);
  • Scuola secondaria di 1° grado “don G. Macchi” (Brebbia).

Nato sotto la presidenza del prof. Tommaso Piemontese, qualche anno dopo l’istituto passò sotto la dirigenza del prof. Franco Di Bonito che lo consolidò, favorendo un costante aumento delle iscrizioni. Dopo il pensionamento del prof. Di Bonito e in attesa dei nuovi vincitori di concorso, per tre anni consecutivi, la dirigenza è passata per la reggente prof.ssa Raffaela Menditto, la dott.ssa Annaluisa Capozzi e il prof. Giovanni Ballarini. A partire da luglio 2014 la dirigenza è stata assunta stabilmente dal prof. Riccardo Ielmini.

Con riferimento al contesto territoriale di riferimento, si dirà che l’istituto comprensivo “G. Adamoli” ha un bacino d’utenza che comprende i comuni di Besozzo (9100 ab. circa), Brebbia (3300 ab. circa) e Malgesso (1300 ab. circa).

A partire dagli anni ’90 il territorio dei tre comuni è stato interessato da crescenti fenomeni migratori da paesi extracomunitari che hanno reso necessario l’attivazione di progetti di accoglienza e integrazione dei nuovi cittadini, nel rispetto delle culture e tradizioni d’origine. Per quanto riguarda l’aspetto economico e culturale, il territorio di Varese e provincia ha subito, nel corso degli ultimi anni, le conseguenze della crisi economica nazionale, che ha portato alla chiusura di numerose piccole industrie e alla crescita della disoccupazione. 

 

I BISOGNI GENERALI DEL TERRITORIO

Con riferimento ai bisogni generali del territorio, si colgono principalmente i seguenti:

  • La domanda di inserimento e integrazione di un numero sempre crescente di bambini e ragazzi di origine extracomunitaria;
  • La necessità di interagire maggiormente con le famiglie per prevenire forme di disagio e fenomeni di abbandono scolastico;
  • La necessità di un servizio di pre-scuola e doposcuola in alcuni plessi;
  • La presenza di un servizio mensa nelle varie scuole dell’Istituto Comprensivo.

I RAPPORTI COL TERRITORIO

L’istituto comprensivo completo “G. Adamoli” interagisce periodicamente con i seguenti enti presenti sul territorio:

  1. Ufficio scolastico provinciale di Varese;
  2. Enti locali/Associazioni: Provincia di Varese; Comuni di Besozzo, Brebbia e Malgesso; ASVA
  3. Istituzioni scolastiche: Istituti di istruzione secondaria di 2° grado del territorio, Centro di Formazione Professionale di Besozzo; Università degli Studi Bicocca di Milano;
  4. Altre agenzie: CRS di Besozzo, Comunità montana della Valcuvia, Gruppo NAMASTE di Bogno, AGENDA 21 LAGHI, CAST di Laveno, Biblioteche comunali, Informalavoro, CAI di Besozzo, Istituti bancari, Polizia Locale, Protezione Civile, Sezione Alpini di Bogno, ANOLF di Varese, GIM,  AIMC, ANPI Besozzo-Gavirate;
  5. Strutture sanitarie: ASL, Strutture accreditate e Associazione Italiana dei Farmacisti.

L’ISTITUTO COMPRENSIVO, LE RETI DI LAVORO, L’ASSOCIAZIONE “ASVA”

  • Rete Intercultura: L’Istituto Comprensivo è scuola capofila del Tavolo di Lavoro Territoriale per l’Intercultura, del quale fanno parte le scuole del territorio aderenti alla rete dell’ASVA (Associazione Scuole Varese).
  • Rete protocollo RIMA: L’Istituto, su proposta da parte del Servizio tutela minori dell’I.S.P.E. (Comunità montana Valli del Verbano), aderisce  ad un protocollo di intesa denominato con acronimo RIMA, finalizzato alla possibilità di fruire del relativo servizio di Sportello di consulenza psicosociale in tema di disagio, tutela e protezione dei minori.
  • “ASVA” (Associazione Scuola Varese):  L’Istituto Comprensivo di Besozzo aderisce all’associazione ASVA (Associazione delle Scuole di Varese).
  • Rete Nord Laghi: la Rete è costituita con fini informativi e di condivisione di sperimentazioni avviate e di buone pratiche, al fine di evitare l’isolamento dei singoli plessi dell’Alto varesotto.